Ultim’ora

Arrestato il presunto boss Domenico Conte

Il latitante 48enne è stato fermato all’alba, in un residence a Giovinazzo, grazie ad un’operazione congiunta tra Polizia e Carabinieri

Cronaca
Bitonto domenica 27 maggio 2018
di La Redazione
Azione congiunta di Polizia e Carabinieri
Azione congiunta di Polizia e Carabinieri © @web

Il presunto boss bitontino Domenico Conte è stato arrestato questa mattina all’alba in un residence a Giovinazzo nel corso di un'operazione congiunta di Carabinieri e Polizia.

Il 48enne era ricercato dalle forze dell’ordine nell’ambito dell’indagine per la guerra tra clan bitontini, in cui rimase uccisa il 30 dicembre scorso, per errore, l’anziana 84enne Anna Rosa Tarantino.

Conte, ricercato dallo scorso 20 aprile, è stato individuato in una villetta di un residence in compagnia della compagna incinta e della sua bimba di 6 anni.

Il sindaco di Bitonto, Michele Abbaticchio, ha commentato così su Facebook la notizia:

“Lo Stato non ha mai mollato definitivamente e noi dovremmo essere all'altezza di questo principio sempre.

Il "presunto" aveva dichiarato in una intervista che la targa per Anna Rosa fu messa dal Sindaco frettolosamente per la campagna elettorale delle politiche 2018. Io non ero nemmeno candidato.

Inutile aggiungere, oggi, che fu messa per ricordare quello che è semplicemente chiaro a tutti i cittadini che vogliono una Città senza droga ed armi: noi, i nostri figli, i figli di tutti non dimenticheremo mai.

Ogni anno scolastico ricorderemo Anna Rosa: lei era al posto giusto, al momento giusto, tra la nostra gente. Non ci sono momenti in cui una Città italiana non debba essere vissuta: fa male non cercare alibi, ma è così”.


Lascia il tuo commento
commenti